Sezioni

Bed & Breakfast

responsabile del procedimento Gian Luigi Pazzagli

Cos'è

L'esercizio di bed and brekfast è un'attività ricettiva svolta nella propria abitazione e che rende disponibile al cliente un servizio di alloggio e prima colazione. Possono inoltre esercitare l'attività, coloro che sono in possesso di un'abitazione per diritto d'uso, usufrutto, comodato o contratto di locazione.

Caratteristiche

Le stanze destinate a questa attività, al massimo 3 e con un massimo di 6 posti letto (più un eventuale letto per i minori di 12 anni), devono possedere i requisiti igienico-sanitari previsti per l'uso abitativo. Nel caso sia utilizzata per l'accoglienza più di una stanza, dovrà essere garantita la disponibilità di due servizi igienici.

L'esercizio del B&B, non costituisce cambio di destinazione d'uso residenziale dell'unità immobiliare e comporta, per i proprietari o possessori, l'obbligo di residenza e dimora nella medesima. L'attività deve avere un carattere saltuario, con l'obbligo che il periodo complessivo di attività, nell'arco dell'anno, non superi le 120 giornate o, in alternativa, 500 pernottamenti sempre nell'arco dell'anno solare.

Requisiti dell’impianto

  • I locali adibiti all’attività ricettiva devono possedere i requisiti igienico-sanitari previsti per l’uso abitativo dal regolamento edilizio comunale e dal regolamento d’igiene vigenti.
  • Devono essere assicurati i seguenti servizi minimi:
    – somministrazione della prima colazione (in orario stabilito con la famiglia);
    – riordino e pulizia quotidiana dei locali;
    – cambio delle lenzuola almeno due volte alla settimana e comunque ad ogni cambio dell'ospite;
    – cambio della biancheria da bagno (viso, bidet, telo bagno) due volte la settimana e ad ogni cambio dell'ospite.

Cosa fare

Il cittadino che vuole esercitare questa l'attività, deve presentare la segnalazione certificata d'inizio attività al SUAP, anche in caso di subentro. Non occorre l'iscrizione al Registro delle Imprese e l'attività non è soggetta all'applicazione dell'IVA e al conseguente obbligo di apertura di partita IVA.

L'esercente è tenuto a:

  • comunicare entro il 1 ottobre di ogni anno al SUAP e alla Provincia, il periodo di apertura dell'attività ed i prezzi massimi;
  • comunicare alla Provincia il movimento degli ospiti su apposito modulo e secondo le modalità indicate dall'ISTAT;
  • comunicare le presenze alla locale autorità di Pubblica Sicurezza entro 24 ore ai sensi dell'art. 109 del TULPS e conservare la scheda di registrazione o una sua copia; è possibile effettuare la comunicazione anche in via telematica previo accreditamento presso il servizio alloggiati della Polizia Di Stato: https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/PortaleAlloggiati/
  • affiggere, in ogni stanza destinata all'accoglienza, l'apposito cartellino dei prezzi massimi comprensivi della prima colazione, conformemente alla dichiarazione dei prezzi presentata in provincia.

E' compito della Provincia redigere annualmente l'elenco delle attività ricettive, provvedere alla sua pubblicazione, svolgere l'attività di controllo e sanzionatoria in materia di prezzi.

E' compito del SUAP la verifica del possesso dei requisiti per lo svolgimento dell'attività.

La Regione non assegna finanziamenti per interventi strutturali per l'esercizio dell'attività di B&B.

Per esercitare l'attività non è obbligatoria la frequenza di corsi regionali.

Costi

I diritti di istruttoria pari a 20 euro possono essere versati con le seguenti modalità:

  • bonifico bancario alla Tesoreria Unione di Comuni (Banca di credito Cooperativo Valmarecchia- Villa Verucchio) IBAN: IT 41 L 08995 68100 012000028115
  • C/C postale  n. 97366561 intestazione Unione di Comuni Valmarecchia-Servizio Tesoreria

Nella causale si prega di indicare oltre il tipo di pratica anche  il Comune dove si svolge l’attività per la quale viene presentata la pratica.

Riferimenti normativi

  • Legge Regionale n. 16 del 28 luglio 2004  "Disciplina delle strutture ricettive dirette all'ospitalità", modificata dalla Legge Regionale 12 febbraio 2010, n. 4
  • Determina dirigenziale n. 14548 del 15 dicembre 2010 - Modulistica relativa all’attività saltuaria di alloggio e prima colazione (Bed and Breakfast)
  • Circolare prot. PG/08/227543 del 3 ottobre 2008 - Differenze fra Room and Breakfast e Bed and Breakfast
  • Delibera della Giunta Regionale n. 2149 del 2 novembre 2004 - Approvazione standard strutturali e requisiti di esercizio per l'esercizio dell'attivita saltuaria di alloggio e prima colazione
  • Delibera della Giunta Regionale n. 2871 del 17 dicembre 2001 - Adozione del simbolo per attivita'di alloggio e prima colazione a carattere familiare denominati Bed & Breakfast