Sezioni

Richiesta abbattimento alberi in area privata

area tematica Ambiente

Chi intende abbattere un albero di sua proprietà, sia in area sottoposta a vincolo che non, deve richiedere preventivamente l'autorizzazione all’Ufficio Ambiente.

Fanno eccezione alla presentazione della domanda, ma è obbligatoria la sola comunicazione (redatta in carta semplice) corredata da fotografie per:

  • alberi il cui abbattimento sia prescritto da sentenze giudiziarie
  • alberi che presentano evidenti ragioni di pubblica incolumità, o per espresso disposto di lotta obbligatoria contro i patogeni

La richiesta di abbattimento

La richiesta di abbattimento di alberi va presentata all'Ufficio Ambiente del Comune utilizzando il modulo reperibile in allegato.

Nella domanda è necessario indicare la tipologia di pianta o alle piante da abbattere, l'ubicazione ed i motivi della richiesta (precaria stabilità, particolare pericolosità per la pubblica sicurezza, piantumazione troppo fitta e necessità di diradamento delle piante, altro). Inoltre è necessario allegare documentazione fotografica, dalla quale si rilevi l'ubicazione della pianta e lo stato di necessità evidenziato.

Qualora l’abbattimento riguardi alberi del genere Platanus (platani) la richiesta va corredata dalla comunicazione preventiva al Servizio Fitosanitario Regionale, da effettuarsi utilizzando il modulo allegato.

Tutte le alberature abbattute devono essere sostituite nel lotto, nel rispetto dei necessari spazi di pertinenza e con le distanze minime di cui all’art. 17 del "Regolamento del Verde"; è fatto obbligo di comunicare l’avvenuta messa a dimora, che dovrà avvenire entro un anno dalla data dell'autorizzazione.

Tempi di rilascio dell'autorizzazione

Il Comune valuterà la richiesta presentata entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, i termini suddetti sono interrotti in caso di richiesta di documentazione integrativa.

Costo

L'importo del bollo per la richiesta è di Euro 16,00, più ulteriore bollo di Euro 16,00 per il rilascio dell'autorizzazione.

Note importanti

Gli abbattimenti, salvo casi particolari debitamente documentati, non dovranno essere eseguiti nel periodo compreso tra metà marzo e luglio in cui avviene la riproduzione dell'avifauna e le piante sono ancora nello stato vegetativo.

I danneggiamenti, ovvero tutte le attività che direttamente o indirettamente possono compromettere l'integrità fisica e lo sviluppo delle piante e gli abbattimenti eseguiti senza autorizzazione, sono sanzionati.

Aree sottoposte a vincolo idrogeologico

Per le alberature vegetanti in aree sottoposte a vincolo idrogeologico ai sensi del R.D. 3267 del 30/12/1923, con la sola esclusione di quelle all'interno del perimetro del territorio urbanizzato, si applicano le Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale (PMPF).

Specie arboree utilizzabili per la sostituzione

Nell'allegato C del Regolamento del verde sono riportate le specie arboree utilizzabili per la sostituzione delle piante abbattute.

E' fatto divieto di messa a dimora di piante appartenenti al genere "Crataegus spp"  e piante di platano, ad eccezione della varietà "Vallis Clausa".

Riferimenti normativi

Regolamento comunale del verde  Capitolo II - norme sul verde privato

Allegati

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.